Aprile 12, 2021 Studio Associato

L’evoluzione delle figure HR

Lovati&Associati | "Creiamo Dipendenza”

 

Gli eventi del 2020 hanno stravolto tutta la nostra normalità. Abbiamo dovuto cambiare stile di vita, adattarci ad un nuovo mondo, a nuove tecnologie, a nuove modalità di lavoro. Abbiamo iniziato a lavorare da remoto e inevitabilmente a dover conciliare la vita professionale e quella privata.

È nata la necessità di dover rivoluzionare l’esperienza lavorativa e le aziende si sono adattate all’innovazione. Per mantenere un rapporto sano con i propri dipendenti è stato fatto tutto il possibile per facilitare questa transizione. Alcune figure innovative hanno giocato un ruolo chiave nel guidare questi cambiamenti.

Quali sono le figure professionali che hanno un maggior impatto nella nuova gestione ed esperienza aziendale?

Dopo le indagini effettuate da Cognizant Center riportiamo in questo articolo alcune di queste nuove figure che emergono all’interno delle funzioni HR.

Facilitatore dello smart working – Work-From-Home Facilitator

La rivoluzione che sta attraversando il mondo del lavoro porterà molte aziende ad adottare (se non già fatto) una politica di lavoro da remoto o in alcuni casi una gestione ibrida.

Le realtà imprenditoriali stanno ricorrendo a dei facilitatori per ottimizzare l’esperienza dello smart-working. Queste figure si occupano proprio di questo, si assicurano che il lavoro da remoto sia supportato da tutte le tecnologie a disposizione ottimizzandone i processi.

Manager della felicità – Director of Well-Being/Chief Happiness Officer

Le aziende si stanno rendendo conto sempre più di quanto sia importante curare il benessere fisico e mentale delle persone, indipendentemente dal lavoro svolto.

A questo scopo negli ultimi anni abbiamo sentito parlare del Manager della felicità, la sua responsabilità è quella di creare una strategia allineata a quelli che sono i valori e la missione dell’azienda, al fine di garantire il benessere fisico e psicologico dei dipendenti aumentandone così la produttività.

Responsabile del comportamento – Head of Business Behavior

Si sente parlare spesso di analisi dei dati, data scientist, come analizzare i dati per adottare nuove strategie di crescita. Al centro di un’organizzazione però, ci sono sempre le persone, si parte quindi dall’analisi dei loro comportamenti, questo compito viene affidato al Responsabile del comportamento aziendale che analizza questi dati per individuare le migliori strategie per incrementare il benessere e la produttività.

Strategic HR Business Continuity Director

Il compito di un Strategic HR Business Continuity Director è quello di aiutare, a livello aziendale, la formazione e lo sviluppo di protocolli per gli incidenti. Questa preparazione si rivolge specificamente alla preparazione per la sicurezza del dipendente.

Leader nello sviluppo, nell’implementazione e mantenimento di un’attività specifica per le risorse umane, elaborando una strategia che consente ai dipendenti di svolgere il proprio lavoro senza alcun rischio, sia in azienda che da remoto.

 

I sviluppi degli ultimi anni, del 2020 nello specifico, ci hanno fatto capire che è diventato impossibile continuare ad operare come fatto nel passato. Il responsabile delle risorse umane ha il dovere di vedere tutte le possibilità e guidare interrottamente il lavoro pensando all’azienda di domani. Il cambiamento è inevitabile, adattarsi è un dovere.

WordPress Video Lightbox Plugin